Bucatini di Gragnano IGP trafilati al bronzo

  • Home
  • Bucatini di Gragnano IGP trafilati al bronzo
Copia di bg_spaghetti-lunghi-e14218623638201 - Ridimensionato

Bucatini di Gragnano IGP trafilati al bronzo

La semola viene mescolata all’acqua per formare il glutine e idratare l’amido, l’impasto ottenuto viene poi lavorato (gramolatura) per ottenere la giusta consistenza. L’impasto viene forzato attraverso una cavità con la forma voluta, alcuni coltelli tagliano la pasta della lunghezza desiderata. L’estrusione attraverso trafile rigorosamente in bronzo, trasforma l’impasto in formati tradizionali o in fantasiose varianti. Le paste che escono dalle trafile contengono ancora il 30% di acqua. Al fine di ottenere una migliore qualità del prodotto, si lavora la pasta in celle statiche e a bassa temperatura, che richiedono un notevole numero di ore per l’essiccamento. Questo procedimento ci consente di conservare integro sapore e profumo della semola e ottenere una pasta che mantiene meglio la cottura.