Farina di Petra

flour_16x9

Farina di Petra

La farina o quanto meno il prodotto che risultava dalla macinatura di chicci di cereali, fece la sua comparsa nella nostra alimentazione circa nel 12500 A.C. (età neolitica).
Da allora questo prodotto e alla base della alimentazione umana. Oggi principalmente vengono utilizzate due tipi di farina, il tipo “0” e “00”. Anche io per anni ho utilizzato la farina “00” per le mie pizze, ottimo prodotto non c’è che dire, ma povero, in sè, di quegli elementi, importanti per una sana e corretta alimentazione, che, con le moderne tecniche di lavorazione, vanno persi a causa dell’elevata velocità di macinazione e l’elevato grado di raffinazione.
La mia ricerca, per molto tempo, è stata quella di trovare un tipo di farina che mi desse lo stesso rendimento e che allo stesso tempo non fosse carente di valori nutrizionali. Per prima cosa ho cercato una farina la cui materia prima fosse priva di addittivi e sostanze chimiche e poi che la sua lavorazione lasciasse inalterato la sostanza vitale del chicco di grano, producendo una farina ricca di olio e principi attivi.
Tutte queste caratteristiche le ho ritrovate nella farina Petra del Molino Quaglia. Oltre ad essere una farina biologica di grano Italiano al 100%, la sua macinatura viene fatta a pietra, proprio come si faceva un tempo.